INPGI: DISPONIBILE ON LINE IL MODULO PER CANDIDARSI A GARANTE DEL CODICE ETICO

E’ disponibile presso l’apposita sezione “elezioni 2024” del sito inpgi.it il modulo (reperibile qui) per presentare la candidatura quale Garante del Codice Etico dell’INPGI, di cui all’art. 15, commi da 5 a 7 dello Statuto e all’art. 9 del Codice Etico dell’ente.

L’invito a manifestare il proprio interesse è rivolto a soggetti qualificati in possesso di elevate professionalità ed esperienze in materie giuridico – amministrative.
Gli interessati possono compilare, sottoscrivere e inviare l’apposto modulo pubblicato sul sito (reperibile qui) – che dovrà essere inoltrato a mezzo pec all’indirizzo segreteria.organicollegiali@inpgi.legalmail.it entro il termine ultimo del 30 giugno 2024.

INPGI: PROCLAMATI I 52 COMPONENTI DELL’ASSEMBLEA DEI DELEGATI

FISSATA AL 3 LUGLIO LA RIUNIONE PER L’ELEZIONE DEI 5 CONSIGLIERI DI AMMINISTRAZIONE

La Presidente Marina Macelloni, all’esito dello scrutinio verbalizzato dal notaio delle votazioni svoltesi dal 27 al 31 maggio 2024, ha adottato il provvedimento di proclamazione dei candidati risultati eletti a componenti dell’Assemblea dei Delegati dell’Istituto che, pertanto, sarà così composta: Continua a leggere

Elezioni Inpgi 2024: chiuso il voto

Elezioni Inpgi 2024: chiuso il voto

Di seguito l’affluenza e l’esito dello scrutinio

 

Oggi, nella conclusiva giornata di voto, il sistema elettorale dell’Istituto ha registrato 5920 votanti, pari al 16,62% degli aventi diritto al voto, suddivisi per Circoscrizione:

Votazione Votanti Affluenza
– Piemonte 297 12,29%
– Valle d’Aosta 51 31,29%
– Lombardia 1048 12,15%
– Veneto 413 18,00%
– Trentino Alto Adige 108 14,90%
– Friuli Venezia Giulia 124 13,05%
– Liguria 47 5,29%
– Emilia Romagna 169 6,97%
– Marche 120 16,76%
– Toscana 313 13,26%
– Umbria 81 14,14%
– Abruzzo 373 70,38%
– Lazio 991 15,58%
– Campania 381 19,09%
– Calabria 121 14,67%
– Puglia 150 12,50%
– Basilicata 185 66,31%
– Sicilia 914 60,81%
– Sardegna 17 2,62%
– Molise 17 11,81%

 

Per quanto riguarda invece, lo scrutinio del voto, questo è il link sul quale cliccare per visualizzare l’esito suddiviso per singole Circoscrizioni.

Elezioni Inpgi 2024: votanti alle ore 22:00 della quarta giornata di voto

Elezioni Inpgi 2024: votanti alle ore 22:00 della quarta giornata di voto

 

Nella quarta giornata di voto – apertasi alle ore 08:00 (ora italiana) e conclusasi alle ore 22:00 (ora italiana) di oggi 30 maggio 2024 – il sistema elettorale dell’Istituto fa registrare complessivamente   4.982 votanti, pari all’13,98% degli aventi diritto al voto, così suddivisi per Circoscrizione:

Votazione

Votanti

Affluenza

– Piemonte 232 9,60%
– Valle d’Aosta 42 25,77%
– Lombardia 867 10,05%
– Veneto 334 14,56%
– Trentino Alto Adige 97 13,38%
– Friuli Venezia Giulia 95 10,00%
– Liguria 28 3,15%
– Emilia Romagna 149 6,15%
– Marche 112 15,64%
– Toscana 262 11,10%
– Umbria 73 12,74%
– Abruzzo 331 62,45%
– Lazio 827 13,00%
– Campania 325 16,28%
– Calabria 92 11,15%
– Puglia 123 10,25%
– Basilicata 158 56,63%
– Sicilia 808 53,76%
– Sardegna 15 2,31%
– Molise 12 8,33%

 

Anche domani, ultimo giorno in cui sarà possibile votare dalle ore 8:00 alle ore 20:00 (ora italiana), continuerà ad essere attivo un servizio di assistenza telematica all’indirizzo mail  assistenzavoto@inpgi.it .

E’, altresì, possibile rivolgersi ai seguenti recapiti telefonici: 06.8578202 – 205 – 206 – 213 – 308 – 364.

 

 

INPGI / ELEZIONI: AFFLUENZA DEI PRIMI TRE GIORNI DI VOTO IN LINEA CON LE TORNATE PRECEDENTI

SI VOTA FINO ALLE ORE 20:00 (ORA ITALIANA) DI DOMANI 31 MAGGIO 2024

Proseguono regolarmente le operazioni di voto per il rinnovo degli Organi Collegiali dell’INPGI, avviate alle ore 08:00 (ora italiana) di lunedì 27 maggio 2024.

Al termine della terza giornata di voto il sistema elettorale dell’Istituto fa registrare complessivamente 4.043 votanti, pari all’11,35% degli aventi diritto al voto, la cui ripartizione per Circoscrizione può essere consultata qui. Il dato si colloca sostanzialmente in linea con l’andamento dell’affluenza registrata nel corso delle precedenti elezioni del 2020.

Le operazioni elettorali termineranno alle ore 20:00 (ora italiana) di domani 31 maggio 2024.

Tenuto conto dei tempi tecnici legati all’accesso al sistema di voto – da effettuarsi esclusivamente tramite l’autenticazione con strumenti di identità digitale pubblica SPID o CIE di livello 2 – si invitano gli elettori a collegarsi alla piattaforma telematica per l’espressione del voto con un congruo anticipo rispetto al predetto orario – in corrispondenza delle quali sarà disconnesso il sistema – in modo da poter completare la procedura.

Per approfondimenti sulle modalità di voto è possibile consultare la sezione “elezioni 2024” del sito www.inpgi.it e visionare un videotutorial sull’utilizzo del sistema telematico di voto.

Elezioni Inpgi 2024: votanti alle ore 22:00 della terza giornata di voto

 

Elezioni Inpgi 2024: votanti alle ore 22:00 della terza giornata di voto

Nella terza giornata di voto – apertasi alle ore 08:00 (ora italiana) e conclusasi alle ore 22:00 (ora italiana) di oggi mercoledì 29 maggio 2024 – il sistema elettorale dell’Istituto fa registrare complessivamente 4.043  votanti, pari all’11,35% degli aventi diritto al voto, così suddivisi per Circoscrizione:

 

Votazione Votanti Affluenza
– Piemonte 182 7,53%
– Valle d’Aosta 30 18,40%
– Lombardia 716 8,30%
– Veneto 253 11,03%
– Trentino Alto Adige 77 10,62%
– Friuli Venezia Giulia 73 7,68%
– Liguria 21 2,36%
– Emilia Romagna 127 5,24%
– Marche 85 11,87%
– Toscana 201 8,52%
– Umbria 48 8,38%
– Abruzzo 275 51,89%
– Lazio 664 10,44%
– Campania 275 13,78%
– Calabria 68 8,24%
– Puglia 94 7,83%
– Basilicata 136 48,75%
– Sicilia 694 46,17%
– Sardegna 14 2,16%
– Molise 10 6,94%

 

 

Durante i rimanenti giorni di voto – il 30 maggio 2024 con orario dalle ore 8:00 alle 22:00 (gli orari indicati si riferiscono all’ora italiana) e il 31 maggio dalle ore 8:00 alle ore 20:00 (sempre ora italiana) – continuerà ad essere attivo un servizio di assistenza telematica all’indirizzo mail  assistenzavoto@inpgi.it

E’, altresì, possibile rivolgersi ai seguenti recapiti telefonici: 06.8578202 – 205 – 206 – 213 – 308 – 364.

Elezioni Inpgi 2024: votanti alle ore 22:00 della seconda giornata di voto

 

Elezioni Inpgi 2024: votanti alle ore 22:00 della seconda giornata di voto

 

Al termine della seconda giornata di voto – apertasi alle ore 08:00 (ora italiana) e conclusasi alle ore 22:00 (ora italiana) di oggi 28 maggio 2024 – il sistema elettorale dell’Istituto fa registrare complessivamente 3.156 votanti, pari all’8,86%  dei 35.622 aventi diritto al voto, così suddivisi per Circoscrizione:

 

Votazione Votanti Affluenza
 – Piemonte 153 6,33%
 – Valle d’Aosta 26 15,95%
 – Lombardia 591 6,85%
 – Veneto 163 7,11%
 – Trentino Alto Adige 55 7,59%
 – Friuli Venezia Giulia 59 6,20%
 – Liguria 17 1,91%
 – Emilia Romagna 101 4,17%
 – Marche 54 7,54%
 – Toscana 163 6,91%
 – Umbria 32 5,57%
 – Abruzzo 194 36,60%
 – Lazio 532 8,36%
 – Campania 227 11,37%
 – Calabria 48 5,82%
 – Puglia 61 5,08%
 – Basilicata 117 41,94%
 – Sicilia 541 35,99%
 – Sardegna 14 2,16%
 – Molise 8 5,56%

 

Durante i rimanenti giorni del 29 e 30 maggio 2024 con orario dalle 8:00 alle 22:00  (gli orari indicati si riferiscono all’ora italiana) e nella giornata di venerdì 31 maggio 2024 dalle ore 8:00 alle ore 20:00 (sempre ora italiana)  di svolgimento delle operazioni elettorali, continuerà ad essere attivo un servizio di assistenza telematica all’indirizzo mail  assistenzavoto@inpgi.it

E’, altresì, possibile rivolgersi ai seguenti recapiti telefonici: 06.8578202 – 205 – 206 – 213 – 308 – 364.

 

Elezioni Inpgi 2024: votanti alle ore 22:00 della prima giornata di voto

Elezioni Inpgi 2024: votanti alle ore 22:00 della prima giornata di voto

Nella prima giornata di voto – apertasi alle ore 08:00 (ora italiana) e che si è conclusa alle ore 22:00 (ora italiana) di oggi 27 maggio  – il sistema elettorale dell’Istituto ha registrato 1964 votanti, pari al 5,51% dei 35.622 aventi diritto al voto, così suddivisi per Circoscrizione:

Circoscrizione Votanti Affluenza
 – Piemonte 86 3,56%
 – Valle d’Aosta 18 11,04%
 – Lombardia 357 4,14%
 – Veneto 112 4,88%
 – Trentino Alto Adige 17 2,34%
 – Friuli Venezia Giulia 38 4,00%
 – Liguria 9 1,01%
 – Emilia Romagna 66 2,72%
 – Marche 27 3,77%
 – Toscana 88 3,73%
 – Umbria 18 3,14%
 – Abruzzo 126 23,77%
 – Lazio 353 5,55%
 – Campania 147 7,36%
 – Calabria 23 2,79%
 – Puglia 45 3,75%
 – Basilicata 75 26,88%
 – Sicilia 348 23,15%
 – Sardegna 6 0,92%
 – Molise 5 3,47%

 

L’Istituto, come ogni anno, ha naturalmente messo in campo tutte le procedure idonee a vigilare e garantire l’assoluta riservatezza e segretezza dei dati acquisiti dal server del sistema di voto telematico durante la sessione elettorale. Dati, la cui custodia è assicurata e garantita dal Notaio, che ha presenziato all’apertura alle ore 08:00 e alla chiusura alle ore 22.00 di oggi 27 maggio  del sistema informatico di voto.

 

Si segnala, inoltre, che per lo svolgimento delle operazioni elettorali nelle giornate di voto –  del 27, 28, 29 e 30 maggio 2024 con orario dalle 8:00 alle 22:00  (gli orari indicati si riferiscono all’ora italiana) e nella giornata di venerdì 31 maggio 2024 dalle ore 8:00 alle ore 20:00 (ora italiana) – è attivo un servizio di assistenza telematica all’indirizzo mail  assistenzavoto@inpgi.it ed è, altresì, possibile rivolgersi ai seguenti recapiti telefonici: 06.8578202 – 205 – 206 – 213 – 308 – 364.

 

 

 

INPGI/BILANCIO 2023: OLTRE 46 MILIONI DI EURO DI AVANZO DI ESERCIZIO E PATRIMONIO IN CRESCITA A 880 MILIONI DI EURO

 

INPGI/BILANCIO 2023: OLTRE 46 MILIONI DI EURO DI AVANZO DI ESERCIZIO E PATRIMONIO IN CRESCITA A 880 MILIONI DI EURO

SIGNIFICATIVO RISULTATO FINANZIARIO DELLA GESTIONE PATRIMONIALE (+ 7,23%)

Si riporta di seguito la relazione del Comitato Amministratore al Bilancio consuntivo dell’esercizio 2023 dell’INPGI, approvato lo scorso 23 aprile 2024

“L’ultimo bilancio consuntivo di questa legislatura rappresenta l’occasione per esaminare i numeri con una visione di medio periodo.

Il 2023 si chiude con risultati in miglioramento sia rispetto al 2022 sia nel confronto con il bilancio di assestamento approvato a novembre. Salgono i ricavi e, nonostante l’incremento della spesa per pensioni, migliora il risultato della gestione previdenziale. La gestione patrimoniale recupera dopo le turbolenze del 2022 e torna in territorio positivo. Il risultato economico cresce dell’11% rispetto al 2022.

Se si osservano gli stessi indicatori nell’arco del decennio 2014-2023 si dimostra la crescita costante della gestione e l’irreversibilità del fenomeno di trasformazione del lavoro giornalistico da prevalentemente dipendente a fortemente autonomo. Mentre la gestione sostitutiva è stata costretta all’assorbimento nell’Inps per la costante erosione degli iscritti, questa gestione ha visto nell’arco del decennio un incremento degli iscritti totali di oltre il 15% (da 40.534 a 46.910) e del 19% per quanto riguarda gli attivi (da 29.116 a 34.578). Nello stesso periodo si osserva un lieve ma costante incremento anche dei redditi.

Conseguentemente crescono i ricavi per contributi (anche grazie alle modifiche al regolamento attuate nel 2018) e il risultato della gestione previdenziale: +25% dal 2014 e +37% dal 2016.

Il dato più significativo è però quello del patrimonio totale che supera gli 880 milioni con una crescita dell’83% rispetto al 2014 e del 57% rispetto al 2016. Questo dato è la vera eredità che questa governance lascia a chi verrà dopo di noi. Rappresenta la riserva per pagare le pensioni future e il “tesoro” da restituire agli iscritti sotto forma di interventi di welfare o di sostegno ai redditi.

A questa cifra non si è arrivati per caso o per fortuna. Il risultato è il frutto di decisioni lungimiranti come l’introduzione di un rigoroso regolamento degli investimenti, di politiche di investimento prudenti e allo stesso tempo attente all’andamento dei mercati, di un’attività di gestione amministrativa e politica che ha sempre avuto l’obiettivo non solo di conservare ma di far crescere la ricchezza degli iscritti a loro vantaggio.

Anche nel 2023 e nei primi mesi del 2024, nonostante la difficoltà di operare in attesa del nuovo statuto e quindi con poche possibilità di andare oltre l’ordinaria amministrazione, abbiamo realizzato alcuni obiettivi importanti: la messa a reddito di una parte dell’immobile di struttura con il trasferimento in via Nizza della Fondazione Murialdi e del Fondo di Previdenza Complementare, e l’accordo con Casagit che offre la copertura sanitaria a circa 2 mila iscritti.

Grazie a questa solidità di bilancio siamo riusciti a resistere e a impedire che anche questo ultimo spazio di autonomia previdenziale dei giornalisti italiani fosse trasferito all’Inps. Questo patrimonio invece, che non è solo finanziario ma anche culturale, resta di tutti i giornalisti lavoratori autonomi. Ed è una grande ricchezza.

 

*** 

 

Il Bilancio dell’INPGI  presenta un risultato positivo, anche per il 2023, pari a 46,4 milioni di euro,  in aumento rispetto a quello registrato nell’anno precedente (41,8 milioni nel 2022).

 

La Gestione Previdenziale ha riportato un avanzo pari a 57,7 milioni, in aumento rispetto a quello dell’anno precedente, pari a  55,2 milioni.

 

I ricavi della gestione previdenziale sono risultati pari a 70,3 milioni, in aumento di 3,5 milioni rispetto all’anno precedente, principalmente a seguito della crescita della contribuzione da lavoro libero professionale.

 

La contribuzione da lavoro libero professionale, pari a 46,3 milioni, ha infatti registrato un aumento di 4,2 milioni rispetto all’anno precedente.

 

La contribuzione delle collaborazioni coordinate e continuative, pari a 16,7 milioni, ha registrato una  lieve flessione pari a 0,2 milioni, pur mantenendo il trend dell’anno precedente.

 

La composizione degli iscritti è così rappresentata: per i libero professionisti, alla data di chiusura di bilancio gli iscritti con obbligo di comunicazione reddituale sono stati pari a 20.420 giornalisti (anno precedente 21.089 iscritti). Il reddito medio pro-capite risulta pari ad euro 16.611 (anno precedente euro 17.240), mentre la massa retributiva imponibile, ai fini del contributo soggettivo, è risultata pari a 234.083 migliaia (anno precedente 195.300 migliaia).

 

Per quanto riguarda invece le collaborazioni coordinate e continuative, nel corso dell’anno in esame i rapporti di co.co.co. denunciati hanno riguardato 5.698 giornalisti, (anno precedente 5.941). Il reddito medio pro-capite annuo è risultato pari ad euro 11.325 (anno precedente euro 9.371) mentre la massa retributiva lorda è risultata pari a 60.833 migliaia (anno precedente 53.300 migliaia).

 

I ricavi per sanzioni ed interessi ammontano complessivamente a 3,2 milioni in aumento di 1,8 milioni rispetto all’anno precedente.

 

I costi della Gestione Previdenziale risultano complessivamente pari a 12,5 milioni, in aumento di 0,9 milioni rispetto all’anno precedente, soprattutto a seguito della crescita degli oneri per le pensioni.

 

Si evidenzia che la spesa per Pensioni IVS è risultata  pari a  6,7 milioni, in aumento per 1,4 milioni  rispetto al 2022.

 

La Gestione Patrimoniale ha fatto registrare un risultato positivo di 5,6 milioni e rispetto al risultato negativo dell’ anno precedente presenta un aumento di 6,9  milioni.

 

Alla luce di quanto sopra esposto, l’avanzo di gestione pari a 46,4 milioni sarà destinato interamente al Fondo di Riserva Legale”.

 

 

            Il Comitato Amministratore

 

COME CANDIDARSI AL COLLEGIO SINDACALE

INPGI/RINNOVO ORGANI COLLEGIALI: DISPONIBILE ON LINE IL MODULO PER CANDIDARSI A COMPONENTE DEL COLLEGIO SINDACALE

 

E’ disponibile presso l’apposita sezione “elezioni 2024” del sito inpgi.it il modulo (reperibile qui) per presentare la candidatura quale Componente del COLLEGIO SINDACALE DELL’INPGI di cui all’art.13, lett. c, dello Statuto dell’ente (consultabile qui)

L’invito a manifestare il proprio interesse è rivolto a tutti i professionisti iscritti al Registro dei Revisori dei Conti che, ai sensi dell’art. 24 dello Statuto, risultino in possesso di almeno 10 anni di anzianità di iscrizione e tre anni di esperienza in Collegi sindacali di Enti di categoria o di altre istituzioni pubbliche o private che svolgono funzioni pubbliche.

Il modulo pubblicato – compilato e firmato – dovrà essere inoltrato a mezzo pec all’indirizzo segreteria.organicollegiali@inpgi.legalmail.it entro il termine ultimo del 15 giugno 2024. Le domande pervenute a quella data saranno esaminate e preselezionate dal Consiglio di Amministrazione che le sottoporrà al Consiglio di Indirizzo Generale per l’individuazione del candidato al quale conferire la relativa nomina.