INDENNITÀ DI ADOZIONE / AFFIDAMENTO nazionale ed internazionale

 

A chi spetta

Alla madre o al padre che risultino regolarmente iscritti alla Gestione Separata dell’Inpgi come libero professionisti al momento dell’ingresso in famiglia dell’adottato/affidato che  non abbia superato i 18 anni d’età nel caso di adozione/affidamento nazionale e adozione/affidamento internazionale e che siano in regola con la contribuzione dovuta all’Istituto.

 

Termini di presentazione della domanda 

La domanda di adozione/affidamento deve essere presentata entro il termine perentorio di 180 giorni dall’ingresso dell’adottato/affidato in famiglia.

 

Documentazione

In caso di adozione/affidamento nazionale:

  • modello di domanda INPGI (reperibile nella sezione modulistica);
  • copia del provvedimento di adozione/affidamento;
  • copia del documento rilasciato dall’Autorità competente da cui risulti la data di effettivo ingresso dell’adottato/affidato in famiglia o autocertificazione (reperibile nella sezione modulistica);
  • autodichiarazione dell’altro genitore adottivo/affidatario che attesta di non aver richiesto ad altra Cassa/Ente/Istituto la relativa indennità (reperibile nella sezione modulistica);
  • autocertificazione riguardante la nascita dell’adottato o affidato (o certificazione equipollente);
  • fotocopia di un valido documento d’identità.
  • modello di domanda di estensione della tutela dell’adozione/affidamento per ulteriori tre mesi (reperibile nella sezione modulistica).

In caso di adozione/affidamento internazionale:

  • copia del provvedimento di adozione o di affidamento;
  • nel caso di provvedimento straniero di adozione, copia del decreto di trascrizione nel registro di stato civile emesso dal Tribunale dei minori;
  • copia dell’autorizzazione all’ingresso in Italia dell’adottato, rilasciata dalla Commissione Adozioni Internazionali;
  • copia del certificato dell’Ente autorizzato che ha seguito la pratica di adozione da cui risulti la data di effettivo ingresso dell’adottato in famiglia o autocertificazione (reperibile nella sezione modulistica);
  • autodichiarazione dell’altro genitore adottivo/affidatario che attesta di non aver richiesto ad altro Ente/Istituto la relativa indennità (reperibile nella sezione modulistica);
  • fotocopia di un valido documento d’identità;
  • modello di domanda di estensione della tutela dell’adozione/affidamento per ulteriori tre mesi (reperibile nella sezione modulistica).

 

MODULISTICA:

DICHIARAZIONE PER L’ESONERO DALL’APPLICAZIONE DELLA RITENUTA D’ACCONTO

DOMANDA DI INDENNITA’ DI ADOZIONE O AFFIDAMENTO PER I GIORNALISTI LIBERI PROFESSIONISTI

MODULO RICHIESTA 3 Mensilità AGGIUNTIVE

 

Periodo indennizzabile 

5 mesi successivi alla data di ingresso dell’adottato/affidato in famiglia.

La Legge n.234 del 30.12.2021 riconosce alle libere/i professioniste/ti il diritto ad una estensione dell’indennità di maternità in caso di adozione/affidamento per i tre mesi successivi ai cinque mesi di tutela obbligatoria già prevista dalla normativa vigente.

La norma si applica a tutti gli eventi di adozione/affidamento, il cui periodo di tutela obbligatorio dei 5 mesi fosse ancora in corso al 1° gennaio 2022 o sia iniziato dopo tale data.

L’indennità aggiuntiva di tre mesi spetta se il reddito complessivo fiscalmente dichiarato nell’anno precedente l’inizio del periodo indennizzabile è inferiore ad € 8.145,00. Tale importo viene annualmente rivalutato in funzione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo.

L’importo totale delle tre mensilità aggiuntive, corrisponde all’importo di tre mensilità di adozione/affidamento obbligatorio.

 

Calcolo indennità

80% di cinque dodicesimi del reddito percepito e denunciato nel secondo anno precedente quello dell’ingresso in famiglia dell’adottato/affidato.

Indennità minima anno 2024

Euro 5.914,50 lordi

Indennità massima anno 2024
Euro 29.572,50

 

Liquidazione del trattamento

La liquidazione dell’indennità è disposta a decorrere dalla data dell’ ingresso dell’adottato/affidato in famiglia, previo invio della ducumentazione richiesta.

La liquidazione delle tre mensilità aggiuntive di adozione/affidamento, avverrà previa verifica reddituale.